Luglio 26, 2011

Francesco Ferrari

Arrivano i moduli certificati “Made in EU”

In base alle indicazioni del Quarto Conto energia, per ottenere la maggiorazione del 10% dell'incentivo occorre utilizzare componenti che siano “per non meno del 60% riconducibile ad una produzione realizzata all’interno della Unione europea.”. SOLON ha annunciato di essere la prima in Italia ad ottenere la certificazione di “Factory Inspection”, emessa dal TÜV Rheinland, che attesta la produzione “Made in Europe” della sua intera gamma di moduli fotovoltaici.

In base alle indicazioni del Quarto Conto energia, per ottenere la maggiorazione del 10% dell'incentivo occorre utilizzare componenti che siano “per non meno del 60% riconducibile ad una produzione realizzata all’interno della Unione europea.”. SOLON ha annunciato di essere la prima in Italia ad ottenere la certificazione di “Factory Inspection”, emessa dal TÜV Rheinland, che attesta la produzione “Made in Europe” della sua intera gamma di moduli fotovoltaici.

Il “Factory Inspection Certificate” di TÜV Rheinland, l’ente certificatore riconosciuto dall’IECEE, è stato emesso a seguito di visite ispettive condotte dallo stesso ente certificatore presso gli stabilimenti produttivi del gruppo situati in Italia, a Carmignano di Brenta (PD) e in Germania, a Berlino e a Greifswald.

In particolare, il TÜV Rheinland ha certificato che all’interno di questi stabilimenti avviene l’intero processo produttivo dei moduli fotovoltaici SOLON: dalla stringatura delle celle fotovoltaiche alla connessione delle stringhe, dall’assemblaggio e dalla laminazione del modulo fino ai test elettrici che ne misurano la potenza.

L’identificazione del sito produttivo viene segnalata attraverso la prima lettera alfabetica riportata nel codice seriale di ciascun modulo. In questo modo, i seriali che iniziano con la lettera “A” e “B” si riferiscono ai moduli prodotti in Germania, rispettivamente negli stabilimenti di Berlino e di Greifswald, e quelli che iniziano con la lettera “K” ai moduli prodotti in Italia, a Carmignano di Brenta.

L’Ing. Wojciech Swietochowski, Presidente e Amministratore Delegato di SOLON ha dichiarato : “Con questo certificato SOLON ottempera all’ottenimento del premio del 10% per la produzione Made in EU previsto dall’art. 14 comma 1 lettera d) del Quarto Conto Energia . Il nostro particolare entusiasmo deriva dal fatto che siamo i primi produttori di moduli in Italia a vantare oggi questa certificazione: un beneficio che rappresenta un importantissimo valore aggiunto per i nostri clienti, per la nostra rete di installatori certificati e a quanti sceglieranno da subito i prodotti SOLON”.

Related Posts

EPC contractor, Solarpack assorbe le attività in Spagna e Italia di Solaer

EPC contractor, Solarpack assorbe le attività in Spagna e Italia di Solaer

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese