Gennaio 2, 2012

Cristiano Sala

NREL e Natcore, prodotti in silicio nero

NREL (National Renewable Energy Laboratory) ha stipulato un accordo di licenza di brevetto con Natcore Technology per sviluppare una linea di prodotti in silicio nero. La caratteristica cromatica delle nuove unità dovrebbe contribuire a incrementare l’efficienza delle celle solari fotovoltaiche.

NREL (National Renewable Energy Laboratory) ha stipulato un accordo di licenza di brevetto con Natcore Technology per sviluppare una linea di prodotti in silicio nero. La caratteristica cromatica delle nuove unità dovrebbe contribuire a incrementare l’efficienza delle celle solari fotovoltaiche.

Lo sviluppo, iniziato recentemente, consentirà la produzione di pannelli efficienti, che saranno resi disponibili entro l’anno. L’accordo cooperativo di ricerca e sviluppo è stato firmato per la realizzazione di prototipi commerciali basati su invenzioni e brevetti NREL. Il Black Silicon Nanocatalytic Wet-chimico Etch rappresenta il risultato degli studi dei ricercatori NREL, che sono stati in grado di dimostrare come una cella solare al silicio nero, trattata chimicamente, sia in grado di assorbire meglio l’energia solare. 

Dennis Flood, Chief Technology Officer Natcore commenta la licenza esclusiva legata a questa tecnologia e afferma: “Natcore dispone ora delle capacità di lavorazione di celle al silicio nero tramite la tecnologia di deposizione liquida (LPD, Liquid Phase Deposition). Ciò consentirà al sistema “silicio nero” di raggiungere il suo potenziale”.

NREL e Natcore, prodotti in silicio nero

Secondo NREL, durante la fase di lavorazione è possibile ridurre i riflessi di luce dal wafer di silicio a meno del 2%, dettaglio che potrebbe ridurre i costi di produzione e i costi di capitale. Il processo antiriflesso trasforma i wafer di silicio nero assicurando un assorbimento del 98% della radiazione solare, rispetto al 95% tipico dalle attuali celle solari fotovoltaiche.

Chuck Provini, Presidente e CEO Natcore afferma: “Raddoppia la produzione, dimezza i costi“, sottolineando che le tecnologie combinate di NREL e Natcore consentiranno di abbassare i costi, grazie all’eliminazione del passaggio di ossidazione termica. Al tempo stesso, le celle permetteranno un incremento della produttività, grazie alla maggiore ricettività solare.

La licenza NREL comprende un piano suddiviso in tappe tecniche e di mercato, imposte da Natcore Technology. Tra queste, diversi obiettivi in termini di efficienza e di vendita, alcuni fissati per il mese di agosto di quest’anno.

Related Posts

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo