Marzo 14, 2012

Cinzia Jannelli

Power Logic Energy Box da Schneider Electric per monitorare gli impianti elettrici

La soluzione Power Logic Energy Box di Schneider Electric consente di monitorare un impianto elettrico in modo semplice e veloce con la possibilità di ridurre, quindi, i costi energetici fino al 25 %. La possibilità di monitorare costantemente l’impianto consente inoltre di identificare possibili cause di fuori servizio e di stabilire gli interventi di manutenzione.

La soluzione Power Logic Energy Box di Schneider Electric consente di monitorare un impianto elettrico in modo semplice e veloce con la possibilità di ridurre, quindi, i costi energetici fino al 25 %. La possibilità di monitorare costantemente l’impianto consente inoltre di identificare possibili cause di fuori servizio e di stabilire gli interventi di manutenzione.

L’integrazione con i software di supervisione presenti, grazie a una memoria interna di 512Mb, permette all’utente di accedere allo storico dei dati, visualizzando in forma grafica l’andamento nel tempo delle principali grandezze elettriche, anche tracciando istogrammi di confronto dei consumi energetici per giorno, settimana e mese. I dati vengono esportati automaticamente tramite email o via FTP a scadenze predefinite, così da poter essere utilizzati e consultati su un archivio esterno senza richiedere operazioni di backup e manutenzione della memoria. L’installazione di Power Logic Energy Box richiede solamente il collegamento all’alimentazione di rete ed ai trasduttori di misura; vengono misurate con elevata precisione grandezze quali correnti, tensioni, energie, potenze, fattore di potenza e THD. Grazie alla porta Ethernet Integrata, è possibile consultare i dati facilmente, in tempo reale e senza installare nessun software, semplicemente utilizzando un qualsiasi web browser. Power Logic, con le funzioni di misura e comunicazione integrate, mette a disposizione dell’utente dati reali e consistenti, che permettono di individuare gli sprechi, analizzare i profili di consumo, ottimizzare la manutenzione garantendosi il più elevato potenziale di ritorno sull’investimento. L’utente, monitorando in modo semplice i consumi, ha la possibilità di analizzare i propri consumi e di prevedere più facilmente la spesa per l’energia; infine, la disponibilità dei dati necessari permette di valutare meglio il contratto di fornitura da scegliere in base alle proprie esigenze.

 

Related Posts

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

Il modulo fotovoltaico SolarEdge Smart 375 W premiato da Altroconsumo

GoodWe tra i primi 3 fornitori globali di inverter ibridi

GoodWe tra i primi 3 fornitori globali di inverter ibridi