Aprile 23, 2012

Cinzia Jannelli

L’impianto fotovoltaico di Tradate con INVERTER AROS

E' una vera e propria "centrale" di energia pulita quella realizzata a Tradate con inverter Aros che si estende su un terreno di circa 37.800 metri quadri e che ha come massima capacità di produzione un picco di quasi 1.000 kW (994,56 kW), è stata commissionata da una società collegata ad alcuni imprenditori locali nata appositamente per gestire l'impianto, la Se.Am. Srl. I lavori sono stati affidati alla SIEV Srl di Varese che ha una lunga esperienza nel settore e che stima per l'impianto di Tradate una produzione annua di 1.086.956,59 kWh di energia.

E' una vera e propria "centrale" di energia pulita quella realizzata a Tradate con inverter Aros che si estende su un terreno di circa 37.800 metri quadri e che ha come massima capacità di produzione un picco di quasi 1.000 kW (994,56 kW), è stata commissionata da una società collegata ad alcuni imprenditori locali nata appositamente per gestire l'impianto, la Se.Am. Srl. I lavori sono stati affidati alla SIEV Srl di Varese che ha una lunga esperienza nel settore e che stima per l'impianto di Tradate una produzione annua di 1.086.956,59 kWh di energia.

Per la sua costruzione sono stati utilizzati complessivamente 3.552 moduli fotovoltaici con potenza unitaria da 280Wp, distribuiti in 222 stringhe da 16 moduli, 14 string box e 4 quadri di parallelo secondario collegati a due inverter da 500 kW. La cabina Sirio Central Station da 1 MW usata a Tradate, che combina due Sirio K500 HV-MT (rendimento massimo del 98.1%) e un trasformatore da 1000 kVA, copre una superficie di poco superiore ai 13 metri quadrati, consentendo così un' ottimizzazione degli spazi e una compattezza unica al mondo per una tale potenza, in grado di tradursi in una sostanziale riduzione di costi. Le cabine Sirio Central Station sono realizzate in calcestruzzo armato vibrato, a garanzia di una maggior durata nel tempo, migliore isolamento termico, un'ottima resistenza agli agenti atmosferici e alle condizioni ambientali più avverse. Sono dotate di un trasformatore con doppio secondario per assicurare la separazione galvanica degli inverter e, grazie ad un sistema di ventilazione naturale ottenuto con griglie di areazione, non necessitano di sistemi di condizionamento; tutto questo permette di raggiungere un rendimento complessivo del sistema pari al 97,6%. Il sistema di monitoraggio, anch'esso fornito da AROS Solar Technology, garantisce la supervisione completa dell'impianto; attraverso la sensoristica ambientale, i quadri di stringa intelligente e la supervisione degli inverter, è possibile tenere costantemente sotto controllo la produzione e le eventuali anomalie mediante report periodici ed allarmi istantanei inviati tramite mail e/o SMS.

 

Related Posts

EPC contractor, Solarpack assorbe le attività in Spagna e Italia di Solaer

EPC contractor, Solarpack assorbe le attività in Spagna e Italia di Solaer

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Funzionalità smart: gli inverter Fronius definiscono nuovi standard

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese

Growatt inverter, MAX TL3-X LV 100 125K è per le imprese