Giugno 13, 2012

Cinzia Jannelli

Un catasto per gli impianti fotovoltaici

Il fotovoltaico installato in Italia sarà monitorato attraverso un catasto solare attivato da Marsec, l’agenzia di telerilevamento satellitare e monitoraggio ambientale di Benevento. Il sistema permetterà di realizzare un sistema di monitoraggio in grado di mappare con cadenza annuale il potenziale fotovoltaico. Questo progetto ha origine dal programma Smart Energy Master per il governo energetico del territorio che si avvale di un finanziamento del ministero dell’Università ed è stata presentata da Atos Italia, Beta 8.0 Technology, Enea, Energent e Università Federico II di Napoli. Anche la Provincia di Benevento ha aderito al progetto e ricoprirà per giunta un ruolo particolare, dato che sarà oggetto delle varie attività di sperimentazione sui modelli di comportamento dei diversi utenti (residenziali, industriali, pubblici).  

Il fotovoltaico installato in Italia sarà monitorato attraverso un catasto solare attivato da Marsec, l’agenzia di telerilevamento satellitare e monitoraggio ambientale di Benevento. Il sistema permetterà di realizzare un sistema di monitoraggio in grado di mappare con cadenza annuale il potenziale fotovoltaico. Questo progetto ha origine dal programma Smart Energy Master per il governo energetico del territorio che si avvale di un finanziamento del ministero dell’Università ed è stata presentata da Atos Italia, Beta 8.0 Technology, Enea, Energent e Università Federico II di Napoli. Anche la Provincia di Benevento ha aderito al progetto e ricoprirà per giunta un ruolo particolare, dato che sarà oggetto delle varie attività di sperimentazione sui modelli di comportamento dei diversi utenti (residenziali, industriali, pubblici).

 

 

Tutte le informazioni confluiranno in un fascicolo elettronico del fabbricato che consentirà di individuare il rendimento energetico del tetto.
Nella pratica, gli edifici avranno una scheda personalizzata che permetterà di individuare la situazione attuale e indicare i piani di sviluppo del fotovoltaico e snellire la burocrazia.
Il potenziale fotovoltaico presente sul nostro territorio è piuttosto elevato e in Italia si è avuta una distribuzione omogenea degli impianti fotovoltaici garantendo a ciascuna località di usare una fonte energetica non inquinante. Questo è avvenuto in tempi ristretti motivo per il quale urge la necessità di catalogare concretamente gli edifici ma anche le realtà aziendali che hanno deciso di avere un impianto fotovoltaico.
“Siamo felici di riscontrare che il potenziale tecnologico del Marsec nel campo del telerilevamento satellitare e delle sue molteplici applicazioni, abbia contribuito in modo decisivo alla positiva valutazione del progetto da parte del Miur e, ancora di più, siamo soddisfatti perché nell’ambito di progetti che pongono al centro la territorialità, l’ambiente, la sostenibilità, l’agenzia risulta alla fine tra le poche realtà, in provincia di Benevento, a vantare un tale riconoscimento” ha commentato l’ad del Marsec, Salvatore Cincotti. “Ma va riconosciuto anche un grande merito alla Provincia di Benevento per aver compreso l’importanza strategica di questa proposta, aderendo e manifestando l’interesse e la disponibilità dell’ente a partecipare alle attività progettuali” ha concluso Cincotti.

 

Related Posts

SENEC commenta l’approvazione del DL Aiuti bis

SENEC commenta l’approvazione del DL Aiuti bis

Caro bollette ed elezioni 2022, la ricetta di Italia Solare

Caro bollette ed elezioni 2022, la ricetta di Italia Solare

Elezioni e transizione energetica, il parere di ANIE Rinnovabili

Elezioni e transizione energetica, il parere di ANIE Rinnovabili

Agrivoltaico: il bando Parco Agrisolare per il fotovoltaico sui tetti

Agrivoltaico: il bando Parco Agrisolare per il fotovoltaico sui tetti