Agosto 6, 2011

Francesco Ferrari

Le stime per il mercato fotovoltaico nel 2011

IHS iSuppli ha recentemente rilasciato i dati relativi al mercato fotovoltaico a livello mondiale, da cui emerge, fra l'altro, che nei primi sei mesi del 2011 c'è stata una riduzione del 4% (da 6,8 GW nel 2010 a 6,6 GW nello stesso periodo del 2011) per gli impianti fotovoltaici.

IHS iSuppli ha recentemente rilasciato i dati relativi al mercato fotovoltaico a livello mondiale, da cui emerge, fra l'altro, che nei primi sei mesi del 2011 c'è stata una riduzione del 4% (da 6,8 GW nel 2010 a 6,6 GW nello stesso periodo del 2011) per gli impianti fotovoltaici.

Le installazioni a livello globale dovrebbero però accelerare a 14,7GW nella seconda metà del 2011. Per l'intero anno, gli impianti solari dovrebbero crescere a 21,2GW, con un incremento del 21% rispetto ai 17,6GW nel 2010.

I motivi sono legati secondo gli analisti, alla ripresa della domanda nei principali mercati tedesco e italiano.

Occorre considerare comunque anche aspetti come la limitata crescita nella prima metà dell'anno e l'erosione dei prezzi per i pannelli fotovoltaici, e questo spiega perché le stime per i ricavi per il mercato dei pannelli, sia cristallini che a film sottile, resteranno più o meno flat nel 2011 rispetto al 2010.La debolezza del mercato nel primo semestre è dovuta, secondo gli analisti, principalmente agli sviluppi dei mercati di Germania e Italia, i maggiori a livello mondiale per questo tipo di prodotti.

In base ai commenti di IHS iSuppli, in Germania, fino agli inizi del mese di maggio, i prezzi dei pannelli erano troppo elevati per attrarre investimenti per nuovi impianti. La discesa dei prezzi che si è avuta fra maggiore giugno ha però stimolato in parte la domanda, anche se molti investitori sono restati in attesa di ulteriori riduzioni di prezzo prima di investire.

Per il mercato italiano, invece, l'incertezza legata all'introduzione del Quarto Conto Energia ha scoraggiato molti investitori. La situazione, secondo il commento di IHS, sembra comunque essersi stabilizzata in entrambi i Paesi.

Per quanto riguarda i prezzi, in Germania i moduli arrivano attualmente a 0,85 euro per Watt, con sistemi residenziali offerti a 2,2 euro per Watt.

Di fatto le condizioni per gli investimenti sono più che mai ottime, secondo IHS Isuppli, sopratutto nel segmento degli impianti per tetti di piccole dimensioni e in Italia, invece, sono arrivati gli attesi chiarimenti del quadro legislativo, fattori che fanno prevedere a IHS iSuppli che non ci saranno ulteriori ritardi nella domanda per questi Paesi. Del resto, sembra che molti installatori abbiano dichiarato di essere al completo per le ordinazioni, fino a fine anno.

IHS iSuppli stima che le installazioni nel 2011 arriveranno a 6,9GW in Germania. Si tratta di un calo del 7% rispetto ai 7,4 GW del 2010, mentre in Italia, le aspettative sono di 5 GW contro i 3.,6 GW del 2010.

Le condizioni previste per la seconda metà del 2011 sembrano essere positive e non si prevedono particolari riduzioni dei prezzi per il resto dell'anno, mentre, invece, é previsto un altro cambiamento dei prezzi per il primo trimestre del 2012.

 

Related Posts

Piccolo commerciale, il mercato degli inverter fotovoltaici

Piccolo commerciale, il mercato degli inverter fotovoltaici

Dove va il mercato fotovoltaico? Il punto con Alessandro Barin, CEO FuturaSun

Dove va il mercato fotovoltaico? Il punto con Alessandro Barin, CEO FuturaSun

Osservatorio FER: fotovoltaico in crescita, cala l’eolico

Osservatorio FER: fotovoltaico in crescita, cala l’eolico

Osservatorio sistemi di accumulo, gli aggiornamenti ANIE

Osservatorio sistemi di accumulo, gli aggiornamenti ANIE