Marzo 7, 2012

Cristiano Sala

PVthin per il fotovoltaico a film sottile

La neonata associazione PVthin, con sede a Bruxelles, rappresenta una coalizione di aziende di diversi paesi e intende sostenere attivamente lo sviluppo del fotovoltaico a film sottile. Si tratta di un consorzio no-profit che vuole trasmettere i vantaggi derivanti dall’impiego delle nuove tecnologie fotovoltaiche thin-film.

La neonata associazione PVthin, con sede a Bruxelles, rappresenta una coalizione di aziende di diversi paesi e intende sostenere attivamente lo sviluppo del fotovoltaico a film sottile. Si tratta di un consorzio no-profit che vuole trasmettere i vantaggi derivanti dall’impiego delle nuove tecnologie fotovoltaiche thin-film.

Nello specifico, l’attenzione degli studiosi e dei tecnici sarà orientata verso prodotti costruiti con composti calcogenuri (telluridi, selenidi e solfuri). Secondo quanto segnalato dalla stessa PVthin, queste materie hanno consentito la produzione di pannelli a prezzi accessibili, ad elevato rendimento, e hanno contribuito a migliorare la sicurezza energetica e la sostenibilità ambientale.

Tra le società fondatrici troviamo le statunitensi Abound Solar, First Solar e GE Energy, oltre alla canadese 5N Plus. Anche il vecchio continente partecipa al progetto, con la tedesca Calyxo e l’italiana Arendi.

 

Related Posts

Utility Day: la commodity non è l’energia ma il processo

Utility Day: la commodity non è l’energia ma il processo

EPC contractor, Solarpack assorbe le attività in Spagna e Italia di Solaer

EPC contractor, Solarpack assorbe le attività in Spagna e Italia di Solaer

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

Moduli fotovoltaici back contact, FuturaSun partner IBC4EU

SENEC: come risparmiare fino al 50% sui costi in bolletta

SENEC: come risparmiare fino al 50% sui costi in bolletta