Luglio 24, 2013

Cristiano Sala

Enel e Hera, insieme per lo sviluppo delle smart grid

Gestire razionalmente la domanda energetica dei nuclei abitativi in funzione dell’offerta disponibile, questo è uno degli obiettivi delle reti intelligenti, attualmente in fase di studio e sperimentazione.

Gestire razionalmente la domanda energetica dei nuclei abitativi in funzione dell’offerta disponibile, questo è uno degli obiettivi delle reti intelligenti, attualmente in fase di studio e sperimentazione.

Proprio il progetto pilota di Pavullo, realizzato congiuntamente da Enel ed Hera, si prefigge di integrare tecnologie innovative per creare una smart grid a basso impatto ambientale, capace di offrire molteplici servizi ai cittadini.
La partnership tra i due colossi dell’energia consentirà di avviare una sperimentazione sul campo, in grado di servire direttamente 5.000 utenze.
La parte “intelligente” della rete integrata in questo innovativo progetto si occuperà di valutare la richiesta di energia dai carichi collegati e di sfruttare l’energia disponibile proveniente da fonti energetiche rinnovabili. Dialogando direttamente con i consumatori, la rete potrà così gestire la variabilità tipica dell’energia proveniente da sorgenti rinnovabili, operando un giusto mix per assicurare continuità di servizio, in funzione delle necessità.
La rete che servirà le località di Lama Mocogno, Marano, Montese, Polinago, Serramazzoni, Sestola e Zocca sarà controllata dalla cabina primaria di Pavullo, gestendo in modo “smart” ogni attività. Il progetto è tra i più innovativi di questo settore e si ripromette di diventare un esempio per lo sviluppo di future applicazioni su campi più estesi.
Secondo Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Hera: “Si tratta di un progetto estremamente importante”. “Oltre a portare benefici ai clienti, soprattutto in previsione di un allargamento delle tecnologie a tutta la rete, conferma la capacità d’innovazione di Hera. Una capacità riconosciuta anche da partner del livello di Enel, che ha deciso di sviluppare, insieme a noi, sistemi che nei prossimi anni faranno evolvere in modo sostanziale la distribuzione dell’energia elettrica nel nostro Paese”.

Tag

Related Posts

TrueCapture supera le previsioni di raccolta dell’energia

TrueCapture supera le previsioni di raccolta dell’energia

Nuovo centro di ricerca a Bolzano sul fotovoltaico

Nuovo centro di ricerca a Bolzano sul fotovoltaico

Italian Renewables Summit, la sicurezza energetica

Italian Renewables Summit, la sicurezza energetica

Qcells e Lumet per la metallizzazione delle celle solari

Qcells e Lumet per la metallizzazione delle celle solari