Aprile 27, 2011

Francesco Ferrari

Aumenta l’efficienza delle celle solari

Grazie alla collaborazione con Schmid GmbH +, Sunrise Global Solar Energy ha dichiarato di aver ottenuto un'efficienza del 19,2% per le sue celle al silicio. Le misurazioni sono state confermate, dichiara Schmid, dall'Università di Costanza e dal Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems.

Grazie alla collaborazione con Schmid GmbH +, Sunrise Global Solar Energy ha dichiarato di aver ottenuto un'efficienza del 19,2% per le sue celle al silicio. Le misurazioni sono state confermate, dichiara Schmid, dall'Università di Costanza e dal Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems.

Questa elevata efficienza è stata ottenuta in una struttura standard single-sided screen-printed di celle solari, grazie anche alla tecnologie selective emitter di Schmid e al processo produttivo ottimizzato di Sunrise. La produzione di celle è basata su wafer monocristallini da 6"  con uno schermo convenzionale in alluminio stampato sul retro.

Per quanto riguarda il processo selective emitter, precisa il Dr. Christian Buchner, Vice Presidente del Cell Business di Schmid, nel processo combinato di stampa e incisione lo strato trattato con fosforo delle celle è inciso selettivamente e resta l'unico in questa posizione quando vengono stampati successivamente i contatti. Per questo motivo viene applicata una maschera in cera da un stampante a getto. La tecnologie di selective emitter contribuisce da sola a incrementare l'efficienza dello 0,6%

 

Related Posts

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

Moduli a film sottile prodotti in modo responsabile

SolarEdge Home a MCE 2022

SolarEdge Home a MCE 2022

Sun Ballast, zavorre per il fotovoltaico Prosolia Energy

Sun Ballast, zavorre per il fotovoltaico Prosolia Energy

FLIR Systems annuncia la nuova termocamera portatile E52

FLIR Systems annuncia la nuova termocamera portatile E52