Novembre 15, 2012

Cristiano Sala

Enerray, verso la Grid Parity

L’entrata in vigore, da diversi mesi, del Quinto Conto Energia ha sollevato polemiche e dubbi. La normativa ha rallentato l’espansione del mercato fotovoltaico ma, secondo Enerray, ha fatto emergere una consapevolezza comune che dovrà essere alla base delle future progettazioni.  La società crede infatti sia possibile realizzare impianti economicamente sostenibili, anche lavorando in un regime privo di incentivi. In questo senso, Enerray sta attualmente valutando la possibilità di sviluppare progetti e sistemi in regime di Grid Parity, in particolar modo nelle aree più favorevoli del nostro paese, come per esempio nel sud Italia.

L’entrata in vigore, da diversi mesi, del Quinto Conto Energia ha sollevato polemiche e dubbi.

La normativa ha rallentato l’espansione del mercato fotovoltaico ma, secondo Enerray, ha fatto emergere una consapevolezza comune che dovrà essere alla base delle future progettazioni. 

La società crede infatti sia possibile realizzare impianti economicamente sostenibili, anche lavorando in un regime privo di incentivi. In questo senso, Enerray sta attualmente valutando la possibilità di sviluppare progetti e sistemi in regime di Grid Parity, in particolar modo nelle aree più favorevoli del nostro paese, come per esempio nel sud Italia.

Per facilitare il passaggio è però auspicabile la revisione o l’inserimento di specifiche normative, che permettano di ridurre i costi di realizzazione e gestione degli impianti FV. 

Michele Scandellari, Direttore Generale Enerray, afferma: “Il Quinto Conto Energia rappresenta un nuovo sistema normativo dinnanzi al quale è necessario recuperare una nuova ma vecchia consapevolezza. Il nuovo sistema ha rallentato l’operato delle aziende del settore ma non le ha fermate. Dopo il grande business degli scorsi anni il fotovoltaico deve tornare ad essere una scelta consapevole, un investimento economico che, dati gli aumenti dei costi della bolletta, in 20 anni garantisce convenienza. Il fotovoltaico è uno strumento che consente di produrre energia con bassi costi di distribuzione e senza alcun effetto collaterale. Dobbiamo partire da questa consapevolezza per rilanciarci sul mercato e far nascere nuovi modelli di business, più sani e più competitivi.”

“L’azienda valuta gli aspetti positivi delle nuove normative e vuole considerare il Quinto Conto Energia un nuovo punto di avvio, un sistema che rivoluziona il meccanismo incentivante ma non sminuisce la portata del fotovoltaico come impegno, come la giusta scelta nei confronti dell’ambiente, come futuro del Paese.”

 

Related Posts

SolarEdge Home a MCE 2022

SolarEdge Home a MCE 2022

BayWa r.e. a MCE: “Ripensa la tua energia, con noi”

BayWa r.e. a MCE: “Ripensa la tua energia, con noi”

Fotovoltaico obbligatorio, è davvero rateizzabile?

Fotovoltaico obbligatorio, è davvero rateizzabile?

Chiron Energy emette un minibond da 5 mln sottoscritto da Zenit SGR

Chiron Energy emette un minibond da 5 mln sottoscritto da Zenit SGR