Giugno 17, 2013

Cristiano Sala

APER e Assosolare, contrari all’aumento della “robin tax”

Con un comunicato congiunto, APER e Assosolare sottolineano il proprio dissenso in merito all’ipotesi di inasprimento della fiscalità per le attività di produzione energetica da fonti rinnovabili, da parte del Governo.

Con un comunicato congiunto, APER e Assosolare sottolineano il proprio dissenso in merito all’ipotesi di inasprimento della fiscalità per le attività di produzione energetica da fonti rinnovabili, da parte del Governo.

Al vaglio delle istituzioni è infatti un possibile aumento della cosiddetta “robin tax”, con applicazione di carattere retroattivo.

Secondo le associazioni una simile manovra andrebbe a minare la sostenibilità dei progetti effettuati dagli investitori e ridurrebbe notevolmente le prospettive di futuri investimenti nel nostro Paese.
APER e Assosolare esprimono scetticismo per tali manovre ed evidenziano come i molti cambi normativi e di contesto hanno già causato un significativo ridimensionamento di nuovi progetti e dell’occupazione in questo settore.

Tag

Related Posts

Eliminata la tassa da 10 euro al kW prevista dal DL Energia

Eliminata la tassa da 10 euro al kW prevista dal DL Energia

Solidworld: una commessa milionaria nel fotovoltaico

Solidworld: una commessa milionaria nel fotovoltaico

Sistemi di accumulo, le aspettative per il mercato italiano

Sistemi di accumulo, le aspettative per il mercato italiano

Il “nuovo” PNRR spinge la transizione green delle imprese

Il “nuovo” PNRR spinge la transizione green delle imprese